GUIDA IN STATO DI EBBREZZA NEL 2022: LE 7 COSE CHE DEVI SAPERE

27.02.2022

Chi guida sa che non dovrebbe farlo dopo aver bevuto qualcosa di alcolico. Ma nel caso in cui tu l'abbia fatto e sia stato fermato dalla polizia, con questo articolo (se vuoi c'è anche il video) conoscerai tutto quello che devi sapere di questo reato e saprai come difenderti da una contestazione di guida in stato di ebbrezza.

INDICE:

1. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: IL TUO AVVOCATO DEVE ESSERE PRESENTE ALLA PROVA DELL'ETILOMETRO?

2. E' SEMPRE REATO LA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA?

3. SI PUO ESSERE ASSOLTI DAL REATO DI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA? 

4. COME EVITARE LA CONFISCA

5. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA IN BICICLETTA

6. E SE REGGO BENE L'ALCOL?


1. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: IL TUO AVVOCATO DEVE ESSERE PRESENTE ALLA PROVA DELL'ETILOMETRO?

La prima cosa che devi sapere è che la polizia prima di farti l'alcol test con l'etilometro deve avvisarti del fatto che puoi farti assistere da un difensore.

Si tratta di un obbligo che, se non viene adempiuto, va ad inficiare l'intero esito dell'accertamento, perché da questo inadempimento discende la nullità degli esiti dell'alcol test.

Questo non significa ovviamente che il poliziotto dovrà aspettare una o due ore che arrivi il tuo avvocato o che questo debba essere sempre presente, anche perché il ritardo eventuale dell'avvocato potrebbe pregiudicare i risultati del controllo.

2. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: E' SEMPRE REATO?

Seconda cosa che non puoi non sapere è che la guida in stato di ebbrezza non costituisce sempre un reato

La norma che sanziona chi guida dopo aver bevuto prevede 4 diverse soglie di "ubriachezza".

La più grave (che è un reato) è quella che prevede l'arresto da sei mesi ad un anno e l'ammenda da 1500 a 6000 euro quando il valore di alcol nel sangue è superiore a 1,5 grammi per litro;

Scendendo di uno scalino, diventano più tenui anche le sanzioni, che rimangono comunque penali: ciò si verifica quando il tasso alcolico si attesta tra lo 0,8 e l'1.5 grammi per litro di sangue. In questo caso la legge può sanzionarti con un'ammenda fino a 3200 euro e l'arresto fino a 6 mesi.

Al di sotto di questi limiti, non saremo più nell'ambito del penalmente rilevante.

Ed infatti, non scatterà alcun reato ma saremo di fronte a violazioni di natura amministrativa:

  •  se guidi con un volume alcolico nel sangue compreso tra lo 0,5 e lo 0,8. Per questa soglia è prevista una sanzione amministrativa fino a 2170 euro e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi.
  • quando il volume del sangue è al di sotto dello 0,5 di percentuale alcolica nel sangue. Anzi, in questi casi o meglio nella maggior parte di questi casi non sono previste neppure sanzioni amministrative, che sono invece previste SOLO per alcune persone (e lo vedremo più avanti).

3. SI PUO' ESSERE ASSOLTI DAL REATO DI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA?

Terza cosa che devi sapere è che si può essere assolti per la guida in stato di ebbrezza, anche quando ci si ritrovi nella soglia più alta di punibilità (per intenderci, quella oltre l'1,5 grammi per litro di sangue).

E si può essere assolti per varie ragioni, per esempio perché gli esiti dell'alcol test sono stati alterati da un dispositivo che non veniva sottoposto a controllo periodico, o perché all'atto della rilevazione non era stato dato avviso al conducente della facoltà di farsi assistere da un difensore.

Ed è anche possibile essere assolti quando il fatto è di tenue disvalore, di lieve entità.

Metti il caso che tu sia stato fermato alla guida dopo aver bevuto, ma sei stato immediatamente collaborativo, non abbia creato problemi, non guidavi come un pazzo a fari spenti nella notte... ecco, in tutti i casi in cui la guida in stato di ebbrezza non sia stata causa di particolare allarme, si può essere assolti per tenuità del fatto.

4. COME EVITARE LA CONFISCA

Quarta cosa che devi sapere è che la condanna per guida in stato di ebbrezza comporta la confisca del veicolo che stavi guidando.

Infatti, la legge prevede che quando si viene condannati per questo reato, sia sempre disposta la confisca del veicolo, a meno che il proprietario del veicolo non sia un'altra persona, diversa cioè dal conducente.

E' sicuramente una delle sanzioni più dissuasive, se consideri i sacrifici che ciascuno di noi potrebbe aver fatto per acquistare una macchina che, a seguito della condanna, potrebbe esserti sottratta definitivamente ed acquisita al patrimonio dello stato.

Uno dei modi attraverso i quali si può evitare questa eventualità è scegliere la strada della messa alla prova.

Quando chiedi di definire il processo con la messa alla prova, e in particolare se l'avrai superata con esisto positivo, il giudice dovrà proscioglierti perché il reato sarà estinto e il prefetto, successivamente, non potrà confiscarti il veicolo, anzi, se è ancora sotto sequestro, te lo dovranno restituire.

Ed è per questo che, generalmente, per il reato di guida in stato di ebbrezza consiglio spesso di valutare con molta attenzione la situazione e scegliere preferibilmente la messa alla prova.

5. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA IN BICICLETTA

La quinta cosa che devi sapere è che scatta il reato di guida in stato di ebbrezza anche se il veicolo che utilizzi è una bicicletta.

Quindi se vieni fermato a bordo di una bici, ed hai superato le soglie di punibilità penale, ti può essere contestato il reato e puoi essere condannato per guida in stato di ebbrezza.

Unico vantaggio per situazioni come questa è che la patente non ti potrà essere toccata. Secondo una recente sentenza della Corte di Cassazione, dal momento che per guidare la bici non è necessaria la patente, non potrai subire la sanzione amministrativa accessoria della sospensione.

6. REGGO BENE L'ALCOL

Non importa quanto bene reggi l'alcol.

E' evidente che ci sono persone che dopo mezzo bicchiere di vino iniziano a sentirsi leggeri e a non capire più niente, altre che possono tracannarne due litri e comunque essere capaci di gestire movimento, pensieri e parole, come direbbe Battisti.

Ma questo per la legge non conta.

I limiti che la legge ha imposto, cioè quelle soglie che abbiamo visto in precedenza sono oggettive e prescindono da come il corpo reagisce al superamento delle stesse.

Per cui anche se quando bevi non hai particolari difficoltà, persino a guidare è sempre bene evitare di mettersi al posto del conducente, sia per scongiurare le conseguenze penalistiche e amministrative di cui abbiamo parlato, sia, cosa più importante, per evitare che qualcuno si faccia male.

7. SE HAI MENO DI 21 ANNI

Settima ed ultima cosa che devi sapere è che la legge ha previsto punizioni più severe per chi ha meno di 21 anni e viene trovato alla guida in stato di ebbrezza.

Lo avevo già anticipato quando abbiamo parlato di soglie di punibilità e abbiamo visto che nella maggior parte dei casi, avere un tasso alcolemico al di sotto dello 0.5 non comporta alcun tipo di sanzione.

Ma questo non vale per i minori di 21 anni, per i quali sono previste delle sanzioni amministrative specifiche nel caso siano trovati alla guida con una soglia alcolica tra lo 0,1 e lo 0,5, ed in tutte le altre soglie di punibilità le pene e le sanzioni sono aumentate.

Questa posizione aggravata non vale solo per gli infraventunenni ma anche per persone che svolgono professioni particolari, per esempio i conducenti di autobus, o per chi guida veicoli con un numero di almeno otto passeggeri.

Ecco anche in casi come questi le sanzioni, nei casi più gravi, possono essere aumentate fino alla metà.