BLOCCARE UN LADRO IN CASA: E' SEQUESTRO DI PERSONA?

04.02.2022

Se blocchi un ladro che è entrato in casa tua, puoi rischiare davvero di essere denunciato per sequestro di persona? So che ti sembra assurdo e paradossale, ma è capitato e può capitare ancora e in questo articolo (e, se vuoi, c'è anche il video) ti spiego cosa fare e come comportarti se dovesse succedere.


INDICE:

  1. Bloccare un ladro in casa: premessa doverosa;
  2. Un privato può arrestare un ladro?
  3. Ho bloccato il ladro: e ora?
  4. E se mi denuncia lo stesso per sequestro di persona?


1. Bloccare un ladro in casa: premessa doverosa. 

Prima di tutto una premessa doverosa: quando entra un ladro in casa, è sempre opportuno evitare di tentare di compiere azioni avventate e pericolose, per te e per la tua famiglia.

Se però sei in situazioni di sicurezza o in quel momento è assolutamente opportuno che tu intervenga perché magari il ladro è armato e sta premendo il grilletto contro di te o tua moglie o peggio ancora contro i tuoi figli, ecco cosa secondo il codice penale e di procedura penale puoi fare o non puoi fare.

2. Il privato può arrestare un ladro

Il rischio più grande che puoi correre se sei riuscito a bloccare un ladro in casa tua è che questo ti denunci per sequestro di persona, con la conseguenza paradossale che sarai anche tu e non solo lui a dover subire un processo penale.

Ed è un rischio che con questo articolo cerchiamo di scongiurare.

Il nostro codice di procedura penale all'art. 383 prevede la possibilità per il privato, quindi per un cittadino qualunque, di arrestare un'altra persona.

E' chiaro che però che per evitare le strade e le piazze si trasformino in un covo di guardie e ladri, è stabilito che un privato possa arrestare un delinquente solo in specifici casi.

E le condizioni che la legge impone sono sostanzialmente due:

  1. La prima è che il ladro sia colto in flagranza di reato;

  2. Il secondo è che per il reato che stiamo sventando sia previsto l'arresto obbligatorio in flagranza.

Ovvio che tu dirai a questo punto: sì ma io come faccio a capire se è un caso di arresto in flagranza?

Tu potresti andare a leggere l'art. 380 del codice di procedura penale dove vengono individuati i reati per i quali l'obbligo è previsto, ma in generale, quello che devi sapere è che l'arresto in flagranza è obbligatorio tutte le volte che ci ritroviamo davanti a reati particolarmente gravi: rapina, omicidio, violenza sessuale... ed anche furto in abitazione.

3. Ho bloccato il ladro: e ora? 

Dal momento che il furto in abitazione rientra nei requisiti disposti dall'art. 383 c.p.p., il privato può legittimamente eseguire in condizioni di sicurezza l'arresto del ladro.

La cosa più importante che devi fare però, per evitare problemi per il tuo arresto, è mettere immediatamente il ladro a disposizione della polizia giudiziaria.

Questo significa che appena lo avrai bloccato dovrai alzare il telefono e chiamare polizia o carabinieri, raccontargli l'accaduto ed attendere il loro intervento.

E' proprio quest'azione che sposta l'ago della bilancia tra la condotta lecita dell'arresto del privato e quella illecita del sequestro di persona.

Ogni minuto che passa tenendo il ladro immobilizzato è un minuto in più che convincerà il giudice che hai indebitamente trattenuto una persona e cioè che hai commesso un sequestro di persona.

In un caso di cui si è occupata la Corte di Cassazione una persona aveva bloccato una ladro che gli aveva rubato i cuccioli e lo aveva trascinato dai suoi vicini per accertarne l'identità. Questo ritardo nella messa a disposizione delle forze dell'ordine dell'arrestato, gli è valsa una condanna per sequestro di persona.

Perciò, una volta che avrai operato l'arresto e che ti sarai accertato che il ladro non possa liberarsi e fare gesti insensati, dovrai immediatamente chiamare le forze dell'ordine.

In alternativa potresti anche portarlo direttamente tu in caserma, ma credo sia molto più comodo e sicuramente meno pericoloso attendere che siano loro a venire a casa tua.

Poi, che siano loro a fare ritardo e a farti attendere magari mezz'ora o un'ora per il loro arrivo, a te poco importa. Tu hai fatto il tuo dovere e non ti possono accusare di niente.

4. E se mi denuncia lo stesso per sequestro di persona? 

Anche se hai operato legittimamente, questo non significa che il ladro, non solo colto con le mani nel sacco, ma addirittura arrestato da un privato, possa nutrire un qualche senso di rivalsa nei tuoi confronti e denunciarti lo stesso.

In Italia le denunce sono gratis quindi tutti possono farne una senza mettere mani al portafoglio.

Un conto però è essere denunciati, un conto è subire le conseguenze di una denuncia, come un processo o peggio ancora una condanna.

Se tu avrai operato l'arresto in maniera legittima e seguendo alla lettera quello che ti ho detto in precedenza, non dovrai avere paura di nulla. La denuncia nel ladro sarà cestinata dal pubblico ministero non appena arriverà sulla sua scrivania.