Articolo 78 Codice Penale

Limiti degli aumenti delle pene principali (1).

[I] Nel caso di concorso di reati preveduto dall'articolo 73, la pena da applicare a norma dello stesso articolo non può essere superiore al quintuplo della più grave fra le pene concorrenti, né comunque eccedere:

1) trenta anni, per la reclusione;

2) sei anni per l'arresto;

3) 15.493 euro per la multa e 3.098 euro per l'ammenda; ovvero 64.557 euro per la multa e 12.911 euro per l'ammenda, se il giudice si vale della facoltà di aumento indicata nel capoverso dell'articolo 133-bis (2).

[II]. Nel caso di concorso di reati, preveduto dall'articolo 74, la durata delle pene da applicare a norma dell'articolo stesso non può superare gli anni trenta [132]. La parte di pena, eccedente tale limite, è detratta in ogni caso dall'arresto..

Note:

(1) (1) Articolo così sostituito, da ultimo, dall'art. 101 l. 24 novembre 1981, n. 689.
(2) si veda però l'art. 584 d.lg. 28 agosto 2000, n. 274, (competenza penale del giudice di pace), che, in deroga al numero in esame, stabilisce che la pena della multa o dell'ammenda non può comunque eccedere la somma di 7.746 euro, ovvero la somma di 30.987 euro se il giudice dispone ai sensi dell'art. 133-bis.